dna |  focus on |  pedemontana 2019 |  progetti |  newsletter |  contatti
 
Newsletter
Per informazioni sui nostri progetti e notizie sugli eventi che promuoviamo lascia i tuoi dati
 
 
Spazio Farma lancia un percorso educativo fondato sul teatro come esperienza di rivelazione di sé.
La scuola di teatro Farma School, il progetto nelle scuole Tribù e Family School, iniziativa che punta sul dialogo tra generazioni: tre proposte lanciate dalla compagnia veneziana Farmacia Zoo:è per fare dell’arte scenica uno strumento di ricerca personale, e dell’educazione ciò che realmente è: un percorso di scoperta.



Mestre, 19.10.2016 / comunicato stampa

Diventa chi sei, chiunque tu sia. Nascono così le storie di Ely Morrison, Alby Warhol, Lory Chaplin per la campagna di avvio della nuova stagione di progetti dedicati al teatro come esperienza di rivelazione di sé. Diventa chi sei non è uno slogan creato ad arte da un brillante pubblicitario, ma un invito carico di senso e significato, che esprime in una manciata di parole la direzione intrapresa dalla compagnia di ricerca veneziana Farmacia Zoo:E’, per fare del teatro un’esperienza di scoperta creativa di sé e della propria vocazione. Uno “spazio” dove a contare non sono le performance attoriali o i copioni da imparare a memoria, ma il percorso di “disvelamento”, intimo e personalissimo, che si sperimenta quando si smettono i panni quotidiani per salire su un palcoscenico: qui, in uno spazio e in un tempo limitato, si mette in gioco tutto - il corpo, la parola e la relazione - si attiva una comunicazione diretta con un gruppo di pari, si esce dal proprio ruolo e dai modelli preconfezionati. Questa la visione che ha generato tre intensi progetti per la stagione 2016-17: la scuola di teatro Farma School, quest’anno alla decima edizione, Tribù-teatro ragazzi, che coinvolge le istituzioni scolastiche, e Family School, iniziativa che punta sull'integrazione tra teatro e altri strumenti di conoscenza di sé come strumento di dialogo tra generazioni. 

Cuore pulsante delle diverse iniziative è Spazio Farma, non solo luogo teatrale, ma anche comunità di persone che, fra i capannoni anonimi di Mestre e in alleanza con la “Rete di via Torino”, già definita da qualcuno “la piccola Soho di Mestre”, ha deciso di muoversi attorno al teatro e alle sue possibilità, per valorizzare l'arte come strumento di indagine e di cambiamento, personale e sociale. Oltre ad ospitare la scuola di teatro, Spazio Farma è “la casa” di due rassegne teatrali e una rassegna di danza performativa. Farmacia Zoo:E’ - che di recente con 9481/Rukeli ha vinto il Roma Fringe Festival - è inoltre impegnata nello sviluppo di produzioni teatrali e progetti artistici che guardano ad un futuro meno individualista e più carico di speranza del presente.
In questi anni la compagnia di ricerca, grazie alla scuola di teatro, ha maturato una grande esperienza con i ragazzi: «Un po’ alla volta - racconta Gianmarco Busetto, direttore artistico di Farmacia Zoo:E’ - ci siamo resi conto che per lavorare con i ragazzi e fare del teatro un’esperienza di trasformazione, di superamento dei limiti e delle paure, di ricerca del proprio talento e della sua  libera espressione dovevamo stringere un’alleanza con le famiglie e la scuola: da questa riflessione nasce un progetto formativo composto da diversi percorsi e fondato sulla forza ispiratrice dell’arte e del teatro, concepito seguendo il significato etimologico della parola educare: guidare fuori. L'educazione come strumento per sviluppare ciò che di autentico e proprio risiede in ogni persona».

FARMA SCHOOL
La scuola di teatro, che la scorsa stagione ha coinvolto oltre 120 persone, propone otto corsi per tutte le fasce di età, dai 4 ai 60 anni. Il percorso di quest’anno prenderà il via il 7 novembre, mentre domenica 23 ottobre a partire dalle ore 16 è in programma un open day con la presentazione dei corsi (info e programma completo su www.farmaciazooe.com). «I laboratori - spiega la coordinatrice Carola Minincleri - si basano su produzioni originali, che nascono dai contenuti generati dalle esigenze ed emergenze comunicative dei partecipanti: il teatro attiva movimenti che hanno a che fare con la ricerca di vocazione e di felicità, di vita, di relazioni».

TRIBU’- TEATRO PER I RAGAZZI
Il rafforzamento dei legami tra i ragazzi, a partire da un rafforzamento della fiducia in sé stessi, prima ancora che negli altri: questo l’obiettivo del progetto Tribù-teatro per i ragazzi, che ha mosso i primi passi nel 2010. Accanto ai laboratori teatrali proposti a Spazio Farma, questa proposta si rivolge al mondo della scuola, per coinvolgere, nella ricerca di nuove relazioni, non solo i ragazzi ma anche gli insegnanti, attraverso percorsi di formazione e aggiornamento. Il teatro diventa parte della proposta pedagogica, da sviluppare durante l’orario scolastico o come laboratorio pomeridiano, capace di contribuire all'edificazione della fiducia, dell'accoglienza e dello spirito di gruppo. Con gli insegnanti invece si lavora a percorsi ad hoc, dedicati a sviluppare nuove abilità relazionali. Attraverso esercizi di propedeutica teatrale, training fisico e improvvisazione, bambini, ragazzi e insegnanti scoprono strade nuove per incontrarsi. 

FAMILY SCHOOL
Capacità di ascolto, empatia, dialogo e creatività al posto delle tradizionali materie di studio: in classe, i genitori, mamme e papà coraggiosi e desiderosi di mettersi in gioco, che decideranno di accettare la sfida lanciata da Farmacia Zoo:E’ con il progetto Family School. Grow your Tree- fate crescere il vostro albero è il messaggio rivolto a genitori di bambini e ragazzi di tutte le età.
I seeds-semi sono incontri settimanali per migliorare la capacità di dialogo in famiglia, percorsi di 10 appuntamenti che partiranno a Treviso e Mestre, il primo si attiva il 15 novembre nel veneziano.
I leaves-foglie, sono seminari esperienziali da condividere con i propri figli per sperimentare un modo nuovo di stare insieme: si comincia il 3 dicembre.
I roots-radici sono laboratori di un weekend per rileggere i tranelli e i tesori del proprio albero genealogico e sciogliere i nodi del passato, primo appuntamento il 5 e 6 novembre.
Infine, due incontri pubblici con figure di riferimento e di ispirazione sono previsti nel 2017: con l'artista e formatore Cristobal Jodorowsky (venerdì 24 febbraio) e con il saggista e scrittore Igor Sibaldi (venerdì 28 aprile). Accanto alle conferenze, i due ospiti di Spazio Farma guideranno due seminari esperienziali rispettivamente il 25 e 26 febbraio e il 29 e 30 aprile.
La strada che ogni famiglia vorrà fare su questo terreno è libera e componibile. E’ possibile scegliere le piste da seguire sulla base delle proprie esigenze, abbracciando l’intera proposta o alcuni dei percorsi.

Frontiere accompagna questo percorso e ne condivide i valori, a partire dal ruolo dell’arte e dell’educazione, fino alla tensione naturale al cambiamento come percorso di ricerca di sè, che vale per ogni individuo come per le organizzazioni.


Info e approfondimenti
www.farmaciazooe.com - facebook Farmacia Zooè
www.spaziofarma.com - facebook Spazio Farma Mestre


Ufficio stampa
FRONTIERE
T  0423 614209  - M 338 8670108 / 347 2535513 
Mail press@frontiereprogetti.com
corso mazzini 46 . montebelluna tv . tel 0423 614209 .  P.I. 03172400263 - Web agency Active121 - strategia web