dna |  focus on |  pedemontana 2019 |  progetti |  newsletter |  contatti
 
Newsletter
Per informazioni sui nostri progetti e notizie sugli eventi che promuoviamo lascia i tuoi dati
 
 
RAPAX TEAM
Il team veneto è pronto per la stagione Gp2 Main Series




Rapax: record assoluto nel campionato GP2

Primi nella classifica Team, primi nella graduatoria Piloti con 6 vittorie consecutive di Pastor Maldonado, 11 volte sul podio. Sono questi i record assoluti conseguiti dal Team Rapax, che a soli due anni dalla nascita si è imposto ai vertici della classifica mondiale della GP2 Series 2010, categoria ad un passo dalla F1.

Rapax è la prima squadra italiana ad aver conseguito entrambi i titoli dalla nascita della GP2. Dopo il riconoscimento piloti, ottenuto proprio sulla pista italiana di Monza con il venezuelano Pastor Maldonado, all'ultima corsa ad Abu Dhabi, il podio del brasiliano Luis Razia ha portato la scuderia veneta a conquistare anche il Titolo Team, dando vita al “fenomeno Rapax”. L’impresa sportiva è infatti senza precedenti in Italia ma afferma un primato anche nel motorsport internazionale, dato che il punteggio conquistato consolida Rapax come il secondo team nella storia della GP2, dal 2005 ad oggi.  

Pastor Maldonado ha appena debuttato in F1 con la Williams, come compagno di squadra dell’esperto Rubens Barrichello. Un traguardo importantissimo per il pilota, come per Rapax, che ha contribuito a concretizzare il suo grande potenziale velocistico, svolgendo un ruolo fondamentale nel processo formativo del campione venezuelano.

 

 

Il 7 maggio a Istanbul si apre il campionato 2011 GP2 Main Series

Le performance 2010 sono frutto di uno staff rigorosamente italiano, che ha lavorato incessantemente per assicurare affidabilità e prestazioni cronometriche, diretto in pista, anche quest’anno, da Andrea Bergamini. Il manager, presenza attiva negli autodromi di tutto il mondo, sta preparando la scuderia ad affrontate il nuovo campionato, in partenza il 7 maggio da Istanbul, proprio il circuito che ha lanciato la serie vincente di Maldonado lo scorso anno.

In pista per il 2011 due giovani promesse. Il pilota elvetico Fabio Leimer, già campione 2009 della Formula Master, al suo secondo anno in GP2, e il colombiano Julian Leal, che dopo l’esperienza in AutoGp e nella World Series by Renault fa il suo esordio nella categoria cadetta.

Rapax conferma il suo primo asset di lavoro: la fiducia nel giovane talento e la capacità di farlo emergere. “Lavoriamo per permettere ai giovani piloti di esprimere al meglio il proprio potenziale di guida, in una situazione altamente competitiva per la squadra e per i driver – commenta Bergamini - l’esperienza 2010 con Maldonado ha confermato come Rapax possa favorire l’affermazione di un pilota con qualità vincenti”.

I piloti Rapax saranno alla guida nella nuovissima Dallara GP2/11, una monoposto con motore Renault e un V8 di 4 litri che arriva a sviluppare 620 CV, con un’accelerazione da 0 a 100km/h in 2.9 secondi. Si tratta di un progetto innovativo che mantiene le performance meccaniche del precedente modello, avvalendosi di una configurazione aerodinamica più sofisticata. Una vettura che si avvicina ulteriormente alle caratteristiche della F1, anche perché quest’anno le due categorie utilizzeranno gli stessi pneumatici Pirelli.


Una storia di successo, tutta italiana

Un’anima tutta tricolore - gestione e proprietà sono interamente italiane – Rapax è guidata dal cav. Ferdinando Bada e dall’avv. Gianfranco Sovernigo, da oltre 10 anni impegnati nell’automobilismo sportivo, decisi a mantenere un preciso legame con il territorio.

Nata nel 2009 dalla fusione tra Team Piquet Sport (GB) e GP Racing (I), due realtà con un trascorso di straordinarie prestazioni sportive, la scuderia è già un riferimento nel panorama internazionale dell’automobilismo. Una struttura piccola, tempestiva e perfettamente pianificata, con base operativa in Veneto, e un percorso di crescita scandito dalla determinazione a conseguire rapidamente i risultati più importanti. Già a partire dal suo nuovo nome: Rapax è la gloriosa Legione Romana arruolata da Augusto nel 31 a.C., il suo motto recitava Veni Vincere.

Nei 1500 metri quadrati di superficie della factory, nel comune di Veggiano alle porte di Padova, sono due le parole d’ordine: passione e imprenditorialità. Trasferendo nel team l’innato spirito d’impresa del Nordest, Rapax per la prima volta ha portato l’Italia e il Veneto ad imporsi a livello internazionale in questo settore sportivo. Gli straordinari traguardi del 2010, primato italiano e internazionale per la categoria GP2, sono stati riconosciuti anche dalla Commissione Sportiva Automobilistica Italiana, nel corso della annuale premiazione dei Campioni, e dalla Nazionale piloti con un trofeo consegnato direttamente da Michael Schumacher.

 

Uno staff di venticinque persone tra tecnici, meccanici e amministrativi collaborano giornalmente per assicurare che ogni week-end di gara sia un successo, supportato da un seguito di fan in continua crescita e da un gruppo di aziende che hanno deciso di legare la loro immagine a questo progetto.

“Il programma Rapax – afferma Gianfranco Sovernigo - dimostra come in Italia sia ancora possibile organizzare una struttura efficiente e competitiva: il team affronta una sfida internazionale ma è basato interamente in Italia e da sempre fa ricorso solo a personale italiano. Siamo riusciti a vincere il confronto con realtà dotate di mezzi e risorse economiche maggiori delle nostre facendo leva proprio sulle competenze dei nostri tecnici e su una struttura manageriale in grado di gestire sia l’azienda che l’entusiasmo necessario alla squadra per raggiungere obiettivi ambiziosi”.


Ufficio stampa

Sono disponibili immagini e approfondimenti su Rapax Team, sul campionato 2011 e sulla categoria Gp2  -  Frontiere, tel. 0423 614206 - info@frontiereprogetti.com

 

 

 

 

corso mazzini 46 . montebelluna tv . tel 0423 614209 .  P.I. 03172400263 - Web agency Active121 - strategia web